Nausea

Bene, da oggi hai la data: a quelli che ti chiederanno quando hai finalmente sentito la campanella suonarti nella testa e urlare sveglia, SVEGLIAAAAA, testa di cazzo, che vivi nel paese più marcio del mondo, ecco, tu dirai, fu la notte tra il quattordici ed il quindici luglio 2008.

Perché  a Genova magari non c’eri, ma le foto le hai viste, i video li hai visti. Hai archiviate nella testa immagini che fanno paura, che buttano il buio di cui sono fatte le paure. Uomini vestiti di nero che massacrano gente che non può difendersi. Sangue, denti spaccati, teste spaccate, salato di lacrime di poveracci rinchiusi a subire ogni abuso, violati da persone che paghi con le tue tasse, da quelli che pensi ci dovrebbero proteggere, che ti hanno insegnato ci dovrebbero proteggere, che hanno giurato ci avrebbero protetto.

La notte tra il quattordici ed il quindici luglio tu sei lì, perché c’è stato un processo contro l’ immondizia con la divisa che ha compiuto atti che sembrano usciti dal tuo libro degli incubi, e aspetti , aspetti, perché sono passati sette anni, ma tu in fondo in fondo a questo paese sei affezionato, sai che tutto funziona male, ma non ci vive gente cattiva, che se non esiste il reato di tortura è solo perché non si pensava di averne bisogno, e sai che finalmente verrà pagato lo schifo cagato quella notte e oggi ti diranno quanti ne hanno radiati con disonore, e per quanti anni dovranno venire dimenticati in prigione in modo da capire che gli uomini non possono comportarsi da incubi.

E poi sullo schermo bianchiccio della televisione c’è una grossa zanzara che si sta arrampicando e ogni tanto cerca di volare ma dalla luce non riesce proprio a staccarsi (e per un attimo ti fermi a pensare che il mondo in cui vive lei è lo stesso in cui vivi tu, ma visto da una prospettiva completamente irraggiungibile), beh, mentre sei lì che speculi sul significato dell’universo per la zanzara che ti tiene compagnia la televisione parla e punge, perché dice che nessuno andrà in galera, nemmeno i pochi che sono stati condannati ad una leggera sculacciata. Pensi che l’ immondizia è ancora una volta libera di starsene in giro a rendere disgustosa l’aria sotto casa tua.

Ed a quel punto suona la campanella, e ti viene davvero da vomitare.

Da vomitare sulla bandiera di questa grande distesa di merda che si chiama italia, e qualcuno si ostina a dire che è un posto che può ancora essere salvato.

Annunci

14 risposte a “Nausea

  1. Ha detto tutto quello che c’era da dire, senza se e senza ma.

  2. amen.

  3. quoto gasnobile!

  4. silenzio imbarazzato/sconcertato

  5. A me viene sempre più voglia di emigrare. Genova mi brucia dentro.

  6. Come ad esempio ricordare
    Come ad esempio ricordare
    questo ricordo era un difetto
    nel mondo ormai così perfetto,

    né si poteva più cambiare
    né si poteva più sperare
    questa speranza era un difetto,
    nel mondo ormai così perfetto.

  7. a proposito di Genova…
    The bloody battle of Genoa
    un articolo apparso oggi sul guardian
    http://www.guardian.co.uk/world/2008/jul/17/italy.g8

  8. un’altra sentenza indecente di cui vergognarsi…

  9. uhm……….ho fatto qualche casino col link………

    vabè, funziona lo stesso……….

  10. “Da vomitare sulla bandiera di questa grande distesa di merda che si chiama italia”…….finalmente, era tanto che aspettavo questo momento ankou anche tu ora sei un padano!

  11. non era una questione di questo genere, e comunque mi pare che pure i leghisti fossero al governo nel luglio 2001.

  12. e comunque pure i leghisti eletti in parlamento o che siano ministri prendono lo stipendio da Roma ladrona, e non mi pare che se ne lamentino, caro tigrotto dalle idee confuse…

  13. roma ladrona
    e i leghisti pigliano i soldi da roma ladrona.

    si chiama ricettazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...