Prove inconfutabili della superiorità morale dei vegetariani ovvero puoi non essere d’accordo con me ma io mi batterò perché tutti ti considerino un imbecille

Buonasera, spero di aver attirato la vostra attenzione.

Scrivo questo articolo decisamente di malavoglia, ma mi ci sento costretto, vista la strana piega che ha preso la discussione precedente (che non c’entrava nulla!) forse è giunto il momento di mettere un po’ di chiarezza sulla questione del vegetarianesimo.

Ora, io sono vegetariano da parecchi anni ma se c’ è una cosa che detesto fare è proselitismo. Ho sempre pensato che non valga assolutamente la pena di spiegare alle persone cosa dovrebbero fare, come dovrebbero vivere, eccetera. Un po’ perché su molte questioni probabilmente ho torto, un po’ perché il mio tronfio ego spesso trova molto più confacente guardare le persone come se fossero insetti, ed agli insetti non ha senso spiegare dove dovrebbero andare.

Ora, il non mangiare carne è uno di quei comportamenti le cui ricadute positive mi sono sempre sembrate così ovvie da non necessitare di alcuna spiegazione. E’ per questo che a chiunque mi abbia chiesto nel corso degli anni il perché della mia scelta io ho risposto: “boh , così”. Ai miei occhi non valeva la pena nemmeno di parlarne.

Comunque, visto che recentemente devono aver aperto le gabbie, mi sento in qualche modo obbligato non tanto a giustificare le mie ragioni, cosa della quale non me ne frega molto, quanto piuttosto ad acuire ulteriormente il complesso di inferiorità di Ragnarok nei miei confronti.

E andiamo ad incominciare.

Che ci crediate o no, il vegetarianesimo spesso ha più radici nel rispetto delle persone, che in quello degli animali. E solo qualcuno molto stupido o molto ignorante può non averci mai pensato.

Prendiamo ad esempio lulu che a giudicare da come scrive primeggia in entrambe le categorie: la sventurata malfermamente scrive

essere vegetariani oggi è un insulto alle persone che vivono ogni giorno mangiando a volte anche solo qualche radice, loro non hanno la fortuna di scegliere cio che vogliono in un negozio e muoino di fame

a parte che ciò si scrive con l’ accento, e che non ho mai visto nessuno “muoire” di fame, quella che avete appena letto è una tristemente evidente sciocchezza. Non vorrei offendere l’ intelligenza di nessuno, ma credo sia il caso di ricordare che al mondo ogni due secondi un bambino muore di fame. Che la gente si ammala di tumore ( che un terzo delle persone che stanno leggendo queste righe adesso un giorno si prenderanno la loro bella dose di tumori), che la terra sta diventando velocemente una gigantesca discarica calda e appiccicosa. Ora a me ogni tanto piace abbastanza vivere, e con un minimo di qualità della vita, ma difficilmente questo andrà avanti a lungo. La ragione principale non è che c’ è troppa gente, come molti ingenuamente pensano, il motivo è che la gente (io e voi) spreca. E se non il primo, l’allevamento è nella top three degli sprechi. Come le persone più stupide tra di voi non avranno mai pensato, ci vogliono molta, molta più terra e più acqua per dar da mangiare ad una mucca rispetto che a coltivare vegetali per un apporto nutritivo equivalente. Dove oggi mangia uno, avrebbero potuto mangiare dieci. E nel 2006 (ultimi dati che ho) il mondo allevava già quasi quattro miliardi e mezzo di quadrupedi. Fatevi due conti. In un improbabile mondo di vegetariani nessuno soffrirebbe la fame, non ci sarebbero poveracci che “muoino” di fame. E sarebbe già un passo avanti immagino. Ma c’ è di più: senza bisogno ossessivo di mangime per le bestie che ammazziamo la smetteremmo anche di disboscare l’ Africa, l’ Asia ed il Sud America. Quante bistecche riuscirete a gustare prima di morire soffocati? O annegati?

L’ impatto della carne contribuisce non solo a far morire di fame la gente in posti dei quali non ce ne frega niente: consuma risorse in un modo spropositato, distrugge il clima del pianeta. Sono talmente tali e tanti i problemi ambientali connessi all’ allevamento che mi scoccio solo all’ idea di dover fare l’elenco, arrivateci da soli: per fare un ultimo esempio una cosa apparentemente ridicola come l’ aria che esce dal culo delle vacche di tutto il mondo è la terza o la quarta più grande fonte di gas derivante dall’ attività umana emessa nell’ atmosfera.

Continuiamo.

I vegetariani vivono mediamente più a lungo degli altri, e non solo- hanno una minore incidenza di cancri vari (alcuni praticamente non ci possono venire, come quello al colon) e di problemi cardiovascolari. E’ sintomatico che persino un quasi obeso lardoso come me possa avere degli esami del sangue fantastici, senza un filo di colesterolo né porcate del genere. Ah! E non ci ammaliamo di SARS (finché non muta), Mucca pazza, salmonellosi e vari altri simpatici piccoli amici. Quindi parecchi vantaggi per la salute personale, ed anche per le casse della collettività che paga le spese mediche. Paradossalmente un’ improbabile Italia vegetariana abbasserebbe le tasse molto più credibilmente del nano che ghigna.

A questo punto uno potrebbe essere d’accordo con me, ma l’ obiezione solita è “basta mangiare tutti meno carne”. Basterebbe tornare a produrre con metodi non ecologicamente disastrosi per far impennare i costi e di conseguenza calare la domanda. Ma quanto è meno? Una volta a settimana? Due volte al mese? Mistero. Comunque è vero. Dal punto di vista sociale ed ambientale il problema ovviamente non è il consumo in sé, il problema è lo spreco. Non sono certo io il crociato dell’ abolizione dei macelli – ma su questo argomento ci tornerò alla fine.

Ora che vi ho illustrato la pappardella standard del vegetariano combattivo, posso passare alle considerazioni che hanno spinto me a diventare vegetariano (ma non particolarmente combattivo). Però prima vorrei riportare per il diletto vostro e mio una carrellata delle domande ed obiezioni più stupide che mi sono state poste durante questi lunghi anni.

In ordine casuale (se avete altre domande stupide sul vegetarianesimo da pormi scrivetemele! Aggiornerò questa lista…)

Ma il pesce lo mangi?( tipologia sì, perché il pesce è fatto di orsetti gommosi)

Il pesce è una bestia, esattamente come il vostro amato cane. Da un punto di vista ambientale la pesca fa male come l’ allevamento, con una punta di disperazione in più. Non contando quello di allevamento (che però ha in gran parte i problemi di esagerato uso delle risorse che spiegavo prima per gli animali di terra) il pesce pescato ormai è agli sgoccioli. Abbiamo mezzo distrutto la catena alimentare del mare, dateci ancora una trentina d’anni e di pesci da pescare non ce ne saranno proprio più, problema risolto.

Se potesse la mucca ti mangerebbe (tipologia il leone mangia la gazzella, è la natura che ci dice di mangiare carne)

Questa è quella che sembra più saggia ma in realtà è l’ obiezione più cretina. E’ che io sono d’accordo sul fatto che la natura mi abbia messo in condizione di mangiare carne, tra le altre cose. Siamo onnivori. I nostri antenati sicuramente integravano una dieta di raccolta mangiando carogne e più tardi cacciando. Il leone caccia. Anche lo Scimpanzé ( che è con il bonobo la bestia a noi più vicina geneticamente) talvolta non disdegna di mangiarsi qualche pezzo di carne. Ma questo non è un argomento contro il vegetarianesimo, anzi. Per fortuna l’ uomo ha sviluppato l’intelligenza, e con essa ha imparato a deviare dagli istinti naturali. Il leone ammazza i piccoli non suoi già nati delle femmine con cui si accoppia. E’ un comportamento naturale. Spero non lo imiterete. Lo scimpanzé possiede una simpatica predisposizione all’omicidio dei suoi simili. E’ naturale. Anche l’ idea di sterminio, di genocidio, è naturale. La natura non è saggia e bella- la natura è una puttana, una stronza egoista. La natura si fonda sulla sopravvivenza del più adatto. Anche lo stesso equilibrio della natura è una cosa cattiva, se ci si pensa: il leone non passa le giornate ad ammazzare continuamente gazzelle, ma l’ unico motivo per cui non lo fa è che non ci riuscirebbe. Il leone ammazza al massimo delle sue possibilità, non delle sue esigenze. Per fortuna noi uomini abbiamo fatto già tanta strada per emanciparci dallo stato di natura. Il vegetarianesimo è un passo in avanti, uno dei tanti fatti usando la ragione per allontanarci dalla bestia sanguinaria che cova in noi.

Anche le piante soffrono! Perché discrimini? (tipologia c’ho la coda di paglia)

Potrei dirti che è una stronzata. Che gli studi che affermano queste cose si basano sul niente. Che per la maggior parte delle piante il far mangiare i propri semi o le proprie foglie è una cosa positiva, non negativa. Che esiste una cosa chiamata SISTEMA NERVOSO CENTRALE che le patate non hanno, ma tu ed i polli avete. Potrei dirti tutte queste cose. Ma starò al tuo gioco: ti dirò che sono d’accordo: la patata soffre quando la raccogli, anche se non ci sono evidenze che questo avvenga (al contrario di quando ammazzi un vitello). Anche in questo caso il vegetarianesimo è la decisione più rispettosa per le piante: visto che in qualche modo si deve pur vivere è più giusto farlo ammazzando meno esseri viventi possibile no? Ora, come ho già detto, un chilo di carne costa molti più sacrifici di povere piante che un chilo di lenticchie, quindi…

Non potrei mai diventare vegetariano! Non mi piace la minestra.. (tipologia alla faccia dello sforzo!)

E io non potrò mai smettere di fottermi tua sorella.

Ma se noi non mangiassimo carne le bestie d’ allevamento non esisterebbero! (tipologia vivi, vivi che uno di questi giorni ti ammazzerò)

Grande consolazione per le mucche. Prova a vivere un giorno come una mucca d’ allevamento, poi vedremo.

Se tutti fossero vegetariani che fine farebbero i macellai? (tipologia i Bambini! Qualcuno pensi ai bambini!)

Farebbero altri lavori. Spero che consideriate la possibilità che i macellai siano tranquillamente capaci di fare altro a parte ammazzare bestie indifese e squartarle.

Certo che una bella fetta di mortazza come fai a non mangiarla? Non ti capisco/sei proprio un coglione ( tipologia aò so er coatto de borgata)

Emmanco na troia bambina, na pinza d’ eroina, de comprarme er suv che fa fico nella città , e le bombolette che spaccano l’ ozono e crepiamo, ma che trende accarnevale eh?

Siete vegetariani solo perchè fa fico esserlo, siete dei dandy da 4 soldi!

E tu sei comunista e non hai mai rigettato il tuo passato, e voi comunisti controllate le televisioni, e non esistono leggi ad personam, e questo è il peggior governo della storia del mondo, e alla diaz c’ erano i Black block. E noi siamo l’ Italia che spera, chagne e futte, voi siete l’ Italia che odia.

Ed eccoci alle considerazioni finali.

La prima è che essere vegetariani è una cosa piuttosto facile, visto che ci sono riuscito io: un alcolista crapulone che non si nega nemmeno uno sfizio. Il modo di vivere dei vegetariani è migliore per l’ ambiente, per la società e per se stessi, e non costa nemmeno una particolare fatica. C’ è gente che esce dall’eroina, uscire dalla carne non è difficile come si crede. Basta avvertire prima quando ti invitano a cena, controllare le etichette di qualche cibo, e mangiare un po’ più di frutta e verdura fresca. Anche se siete patiti delle varie cose che si fanno con la carne, sappiate che si possono fare praticamente uguali con i vegetali. Io non li mangio, perché mi sembrano robe ambigue da finocchi preferisco una bella zuppa di farro, ma voi potete. Io immagino un mondo in cui esiste l’ allevamento, ma in ordini di grandezza differenti, e principalmente per produrre derivati, e la poca carne che sarebbe necessaria andrebbe ai bambini ed ai ragazzi in crescita (probabilmente vivrebbero bene anche senza, ma meglio non rischiare, in effetti) . Invece vivo in un mondo che pian piano si sta trasformando nel pianeta Venere. Pazienza. Non voglio convincervi, lo ho già detto, non sono una crocerossina che corregge i comportamenti altrui, io amo solo dimostrare che gli altri sbagliano e sentirmi meglio nella mia monade. Una volta che sarò morto -in un improbabile giudizio universale- mi metterò affianco a Dio, vi indicherò con un ghigno ed urlerò : ” Sono stati loro!”

Per finire questo troppo lungo articolo, dopo avervi elencato i motivi per cui VOI avreste potuto vivere in modo migliore diventando vegetariani, vi rivelerò il motivo più saldo per cui lo sono diventato IO, che disprezzo tutto e tutti e prima il mondo va in merda prima contento sarò: tutti i difetti, ma ipocrita no. Non mangio niente che non sarei disposto ad ammazzare con le mie mani.

Annunci

57 risposte a “Prove inconfutabili della superiorità morale dei vegetariani ovvero puoi non essere d’accordo con me ma io mi batterò perché tutti ti considerino un imbecille

  1. Non mangio niente che non sarei disposto ad ammazzare con le mie mani.

    Stesso identico motivo che mi ha spinto ad abbandonare la carne.

  2. Siete tutti invitati alla maestosa conclamata e tradizionale grigliata annuale a casa di Arrigo il prossimo Agosto!

    Ops forse non era proprio il post giusto per
    farmi pubblicità…. ^__^

  3. Non mangio niente che non sarei disposto ad ammazzare con le mie mani.

    Femminuccia

  4. punto primo lo so come si scrive cio e muoire forse a te non è mai capitato di sbagliarti con i tasti! per dirla tutta sono laureata in agraria ciccio bello e da quanto ho capito tu stai ancora frequentando chissa quale facoltà da come scrivi direi quella più stupida che solo i figli di papà e i nullafacenti fanno “scienze politiche”sbaglio?
    punto secondo le tue considerazioni sono in parte sbagliate forse tu mangi solo i frutti del tuo orto che coltivi lontano da gas di scarico e con la biologica altrimenti dovresti sapere che se non fosse così i tumori vengono anche a te! hai mai sentito parlare degli antiparassitari?cosa credi che le verdure che ingerisci non siano tanto inquinate come le carni, che per tua scelta e la rispetto, rifiuti?
    punto terzo io mangio di tutto seguo come penso la maggior parte degli italiani una dieta mediterranea ed ho le analisi del sangue tanto belle quanto le tue!
    se tutti mangiassero solo vegetali sparirebbero gli allevamenti di bestiame soppiantati da campi e campi e campi di verdure inducendo l’ uomo a usare più prodotti nocivi e a disboscare intere foreste. Fai te ciao

  5. superficiale e insensibile come al solito Iulu! Ankou, bellissimo post, condivido appieno tutto ciò che hai detto…ma credo sinceramente che certe persone, davvero, non capiranno mai certe cose, lascia perdere.

  6. anche qua ma allora sei proprio imbecille! io sarei insensibile e superficiale ma non farmi dire cose che non vorrei!

  7. ehehehehehhehehe!!!!
    @lulu: ma ankou lo conosci di persona, dì la verità!

  8. no mi spiace non lo conosco di persona perchè?

  9. Perchè le stai azzeccando tutte su di lui 🙂

  10. ma se non ho detto nulla immagino che sia uno studente fuori corso

  11. hai azzeccato anche scienze politiche 🙂

  12. Ecco mi hai sconvolto: sei ciccione? E io che ti credevo un fuscellino!!!

  13. Grande lulu ti voglio , ti desidero!
    Per quanto riguarda il gas che producono le mucche ho trovato la soluzione : un bel tappo in culo finchè non scoppiano così si risparmia anche sulla soppressione e si passa direttamente al macello dopo l’eplosione.
    Infine data la tua ultima considerazione potresti mangiare solo delle persone, forse quelle riusciresti ad ucciderle, ma non credo perchè con tutti i fagioli che mangerai ti sentiranno arrivare da lontano a causa della devastante areofagia che ti affligge!
    Scusate il mio mezzo chilo di filetto mi aspetta fumante e al sangue…. a presto

  14. Siiii!!! La contrada dei mangiacarne ha detto il suo! Abbasso il cantone dei mangialenticchie!

  15. Lulu hai dimenticato di mettere tanti punti esclamativi in fondo alle frasi; qualcosa tipo “!!!!11!!oneone!!”.

  16. vabbè, non val la pena di mettersi a discutere con voi, immagino. Piuttosto, annuncio ai pochi che potrebbero preoccuparsi che vado via qualche giorno, a presto.

  17. Ah sì e dove? Torni per votare? Il partito degli “Arrigo&BeppeGrillo 4 presidents” ha bisogno anche del TUO voto, ricorda.

  18. Io vivo in una società contadina, in cui la gente ancora alleva ciò che mangia (non tutti, ma molti sì). Nel mio paese i macellai siamo noi. Mia nonna ammazzava le bestie che poi ci serviva la domenica a pranzo dopo la messa, mia madre ha tentato di seguirla ma dopo terribili scontri con galline e conigli che non ne volevano sapere di andare all’altro mondo, ha smesso. Io ho problemi ad ammazzare una mosca con la paletta.

    Qualche tempo fa parlavo con una vicina di casa del problema “uccidere con le nostre mani ciò che mangiamo” e lei ha detto che le piaceva ammazzare le galline, io ho risposto beh, allora continua, non vorrei che se smetti ci dovesse passare tuo marito! Non ha capito la battuta.

    Quando ero bambina non essere in grado di tirare il collo ad una gallina significava essere una massaia a metà, mia mamma un po’ se ne fregava, un po’ si sentiva inferiore (sotto, sotto io lo so che era così).
    Adesso per mia fortuna non sono più doti così richieste in una donna, anche se qui continuano le generazioni di donne muscolose che con un rapido gesto del polso ti mettono a tavola l’arrosto.

    Io vedo un po’ con i tuoi occhi la questione, ma anche con quelli della gente che mi ha sempre circondato e che viene da tempi in cui mangiare carne di animali allevati in casa serviva per sopravvivere. Dovrò votare per Veltroni????

  19. Secondo me se puo’ e si deve distinguere fra animali allevati da contadini e allevamento/macellazione industriale. Per mio nonno il vegetarianesimo sarebbe stato un concetto assolutamente incomprensibile.. Buon viaggio ankou

  20. haha ti giro per il web e che leggo hahaha…….a me quando chiedono non mangi carne e allora cosa mangi niente???????
    hahahah infatti ricordiamo che l’oggetto ”carne” e cucinata in centinaia di modi :
    bollita
    invecchiata
    cotta
    aromatizzata
    cruda in certi casi
    tritata (questa e’ la peggiore credetemi)

    ma dico ma tutti sono dei pazzi ciechi a questo mondo?
    la carne oltre a far male fa guadagnare migliaia di soldi alle multinazionali e non solo….
    inoltre volevo ricordare che studi effettuati da scientifici e non da me affermano che l’umomo e’ un erbivoro e non carnivoro : i succhi gastrici del nostro stomaco sono nettamente meno acidi rispetto a quelli dei carnivori, il nostro stomaco e’ piu’ largo di quello dei carnivori (fattore che dipende dalla decomposizione veloce della carne in fase digerente)
    inoltre il nostro intestino e’ molto piu’ lungo dei carnivori e questo e’ un’ulteriore svantaggio a rischio tumori per noi……….
    hahahah forte quella del pesce ,ricondo un cameriere una volta che mi disse :
    no,non c’e carne,solo pesce e prosciutto crudo!!!!!
    hahahah
    la verita’ e’ che le vere bestie ignoranti siamo noi,le societa’, ammaestrate a piacimento dei piu’ grandi bastardi

    grazie a te che diffondi questa filosofia
    vaffanculo a coloro che ci vogliono ignoranti

  21. Pazzi intanto nulla di tutto questo ha più importanza!!!
    Ragnarok85 si è trovato una….argh non riesco a dirlo…una dddd….ddddo….DONNA!

    Un grosso asteroide stà già puntando dritto sulla terra..è tutto finito..mi rifugerò nel mio bunker antiatomico attendendo la fine..

    Addio Terra!

  22. si può avere un blog “estremista” come questo e continuare a mangiare carne?

    “ogni opposizione al mondo ingiusto e crudele, portata alle ultime conseguenze, deve arrivare al rifiuto di mangiare carni d’animali. Si può sostenere che ci sono problemi più urgenti, una graduatoria nelle ingiustizie cui si può metter riparo, ma allora si esce dalla logica dell’estremismo”

    non si può avere posizioni estreme tipo “il molise non esiste” o “non abbiamo simpatia per gli ingegneri” eppure continuare a mangiare carne!

  23. Non ho avuto voglia di leggere tutti i commenti ma il post lo trovo molto bello.
    Dopo 5 anni di veterinaria, dopo aver visto lo spreco di risorse e l’inquinamento che producono gli allevamenti inensivi e la sofferenza degli animali, sono diventata vegana.

    ….sono vegana, atea, comunista, femminista, antirazzista….

    porcapaletta, ma chi glielo fa fare ai miei amici di sopportarmi???

    😀

  24. ma me mi chiedo se ankou6 crede che i semianalfabeti tipo io che leggiono il suo blog sono capaci pisicologicamente di leggere posts cosi lungi come quelli che fà!

  25. Sono tornato!
    scusate per la lunghezza del post…
    Grazie a chi lo ha letto, condiviso oppure no, ma sempre nel sano esercizio della razionalità critica (ma come scrivo???). Il problema per l’ ambiente non è l’uso della carne, è l’ abuso che ne facciamo. Da questo punto di vista è giusto distinguere come fa grandesacchetto. Molti problemi dell’ allevamento ce li ha anche l’ agricoltura industriale poi…ma soprattutto l’insano gusto che abbiamo di mangiare roba prodotta dall’ altro capo del mondo. a tal proposito vi consiglio di guardare la puntata di Report di domenica prossima. Ho appena visto l’anticipazione, e credo che sarà piuttosto interessante. Per quanto riguarda l’ eliminazione totale della carne dalla dieta, mi rendo conto che si tratta di un problema etico del quale lascio (e ci mancherebbe) agli amici del blog totale libertà di scelta…è ai nemici, che non ne lascio.

  26. Ankou6, guarda che ti contrddici irrimediabilmente nel momento in cui affermi che l’uomo sia uscito dallo stato di natura, e ciò comporti “buone” conseguenze; infatti è proprio questo acquisito status dell’uomo ad averlo portato ad una così vasta e devastante industrializzazione e tutto ciò che ne deriva. Dall’inquinamento del pianeta alle nefaste coseguenze del “contratto sociale”. Quindi, almeno in parte dovresti rivedere la tua teoria, comunque non particolarmente pregna di ragione!!!

  27. sciocchezza.
    Tutti gli animali sfruttano le risorse che hanno a disposizione, nessun animale concepisce l’ idea di “sfruttamento sostenibile”. Se tu metti dei conigli su un’ isola, senza predatori naturali, questi si moltiplicheranno e mangeranno tutto e poi moriranno tutti.
    Noi lo facciamo ad un livello estremamente più sofisticato, ma sostanzialmente sfruttiamo le risorse come farebbe qualunque altra bestia.

  28. se tu accetti questo paragone uomo-bestia ankou6, allora devi concludere che ogni azione e costruzione umana è “naturale”, e devi rifiutare il concetto di “artificiale”. cioè le bombe gli ecomostri il nucleare sono elementi “naturali” al pari delle dighe dei castori o la cacca dei piccioni.
    o no?

  29. Luana sei begana , cioè mangi solo beghe?
    Meno male che Silvio c’è!

  30. Beh in effetti gli ecomostri sono prodotti umani, l’ uomo è un animale. Le tane dei castori sono oggetti artificiali anche loro , la cacca dei (sacri) piccioni no.
    Cioè, cosa vuol dire artificiale? Costruito? Non siamo il solo animale che costruisce delle cose. Noi usiamo più materiali e strumenti, ma facciamo a livelli differenti quello che fanno le termiti quando si costruiscono la casa. Io rigetto la concezione di umano come alieno alla natura, diverso dalla natura. Un cazzo! Noi siamo parte integrante di questo ciclo. Ma da questo non si desume che dobbiamo tenere in piedi gli ecomostri. Come ho già scritto, naturale non è sinonimo di buono e giusto: la natura è neutra, sarebbe impossibile e non razionale attribuirle valori morali che non possiede.
    Anche la bomba atomica si basa su principi fisici naturali, è costruita da esseri viventi naturali con materiali naturali od a partire da essi. Ma il fatto che la natura permetta la costruzione di una bomba atomica non ha nulla a che fare con la discussione etica se sia giusto usarla o meno.
    Non sono sicuro che sia del tutto chiaro quello che ho scritto!

  31. spero che tutti i carnivori pescivori ecc si mangino fra di loro e finalmente spariscano da sta stronza di terra

  32. lulu percké nun te spari in bokka tu?

  33. LastMinuteMarket

    Quella delle analisi è una grossissima stronzata, i vegetariani veri sono per lo più persone che rinunciano a qualsiasi vizio che possa rovinare il loro fisico (fumo, alcol, cibi grassi), sono i cosidetti “salutisti”, gente che va a correre tutte le mattine o comunque si tiene in forma facendo moto. Vivendo in questa maniera è chiaro che il rischio che possa venirti qualsiasi male si abbassi in maniera esponenziale; molte delle tue considerazioni sono giuste, ma se è vero che sei “un quasi obeso” e sei vegetariano vuol dire che hai dei grossi problemi (o ti ingozzi di grassi polimorfi vegetali e tracanni ettolitri di birra) perchè faccio fatica a immaginare una dieta non dimagrante a base di frutta e verdura.

  34. e sul fatto che ankou si “ingozzi di grassi polimorfi vegetali e tracanni ettolitri di birra” nessuno può dir niente, ma non vedo – purtroppo – come la cosa possa andar contro alla sua analisi.

  35. giàbartolomeobatida

    ammiro i vegetariani, la cui superiorità morale dal punto di vista meramente nutrizionale è inconfutabile… ma non credo mi convincerò mai a rinunciare ai salumi, alle rosticciate, alle zuppe di pesce, alle impepate di cozze, alla salsiccia, alle lasagne al forno con il ragù di carne, ai ravioli, ai tortellini, all’agnello in fricassea, etc. etc. etc.
    Extremely politically s-correct.
    Ciò che detesto è lo SPRECO, di qualsiasi risorsa, sia essa animale, che vegetale, o minerale, sia essa alimentare, energetica o che altro.
    Dalla plastica allo zafferano, passando per la bistecca o la lattuga.

  36. e anche al petrolio, ancora sotto terra, solitario ed inutilizzato.

  37. ora grazie a LastMinuteMark immagino ankou6 seduto davanti al monitor, con la canottiera bianca sporca di marmellata, grasso, che pucia (inzuppa) una banana vegetale polimorfa dentro ad un barilotto di Guinness.

    sai che visto così mi assomigli un po’, ankou6?

  38. comincio a pensare che ci siano delle telecamere a spiarmi.

    (ma non mangio marmellata, è fin troppo salutare)

  39. giàbartolomeobatida

    l’immagine del petrolio sotto-terra, solitario e inutilizzato, è quasi commovente come un film di Tarantino

  40. Kill Bill era abbastanza commovente

  41. Eccola la città degli stereotipi:
    I vegetariani sono comunisti, buonisti, naturisti e amano il mondo.
    Gli altri sono fascisti, cattivi, grassi e odiano il prossimo inquinando….

    ankou6 se vedessi quello che mettono nella marmellata ti faresti una bella fettina.

    La domanda del giorno fatta ad un’amico panettiere è: Se ti cade un topolino nell’impastatrice automatica cosa fai?
    Risposta: Bhe che faccio butto via 50 kg di impasto secondo te????…

    Meditate gente meditate…
    Siete veramente convinti di essere vegetariani..
    hehehhehehehe

  42. ma che siamo in un film di Alberto Sordi?

  43. e inoltre: ma dove cazzo vivi, nella striscia di Gaza?

  44. il tuo amico panettiere, Sig. Anonimo (Anonimo è il nome o il cognome?), fa sicuramente della categoria dei “fascisti, cattivi, grassi e odiano il prossimo inquinando”….
    un vegetariano comunista, buonista, naturista e che ama il mondo non lo avrebbe mai fatto.

    [blockquote]siete davvero convinti di essere vegetariani[/blockquote]

    qui a quanto ho capito siamo tutti carnivori. solo Ankou6 è un sedicente (ho detto sedicente… non seducente eh!) vegetariano, pensa un po’… è convinto che il pane che mangia sia marrone solo perchè è integrale.

  45. Messianico mode ON:

    è il mio personale martirio.

  46. ma testa di cazzo la sars si prende anche er via aerea

  47. ma tu sei gia’ finito non ti puoi battere

  48. rispetto le idee di oguno, io personalmente non sono vegetariano ma non condanno chi lo è…ci mancherebbe..sono scelte di vita! rispetto la natura e gli animali ma mangio la carne e il pesce…magari sbaglio, magari no, ma penso che i problemi di questo mondo non dipendano da questa scelta ma da altro..dalla mancanza di amore e di rispetto…questo articolo è scritto con arroganza e presunzione…comincia con sottolineare due banali errori di battitura per quale scopo?? solo per offendere….c’è modo e modo di esprimere le proprie idee..giuste o sbagliate che siano..impara a rispettare le persone prima che gli animali.

  49. Non so se riuscirei ad ammazzare dei mammiferi però ho fatto fuori un polpo a cazzotti e poi me lo sono mangiato con le patate. Era parecchio bono.

  50. I TUMORI AL COLON NON VI POSSONO VENIRE? Dillo alla mia insegnante di Yoga, non solo vegetariana, ma pure VEGANA. Sta facendo le cure perché si è ammalata proprio di quel bruttissimo male.

    Io sinceramente apprezzo molto chi riesce a privarsi tutta la vita di questi alimenti per scelta etica, e sottolineo ETICA, non salustista. Ma quando vedo questi discorsi da saccente da molto fastidio.

    GODITI LA TUA IMOORTALITA’, finché dura

  51. «In un mondo di vegetariani nessuno soffrirebbe la fame»
    Ma che, sei scemo, o lo fai per ridere?.

  52. Io ce la farei a uccidere gli animali che mangio, purché armato certo, un maiale a mani nude non lo affronto. Per quanto riguarda la dieta vegetariana, è una cosa che non mi interessa. Gli studi sono controversi e non si sa cosa faccia più male, in ogni caso, fumo due pacchetti di sigarette al giorno….evidentemente non tengo molto alla mia salute. Concludo dicendo che alcuni tipi di carne sono buonissimi (è cattivo dirlo ma sono i cuccioli i più buoni): agnello, vitello etc. e dato che mi importa ben poco di quanto soffrano quando li ammazzano o in quali condizioni di vita vivano, me li mangio sereno e tranquillo

  53. Mangiare meno carne è doveroso, abolirla del tutto non saprei, i medici sostengono che la vitamina B12 la possiamo reperire solo mangiando gli animali.
    Detto questo, uno può fregarsene (come si dice in perfetto stile umano ed intelligente) di tutto quel che vuole, però non dovrebbe mai far ricadere gli errori delle proprie scelte sugli altri (specie quando questi gli spiegano per filo e per segno dove sta sbagliando) e quantomeno non dovrebbe lamentarsi se poi si ammala o se paga diversamente le conseguenze delle sue scelte scellerate.
    Detto anche quest’altro, mi spiace enormemente che alcuni animali debbano morire per poter permettere la mia vita (e pure quella altrui) per cui spero che la Scienza, prima o poi, inventi la “carne sintetica” in modo tale da aggirare le sofferenze anche degli animali, sarebbe una cosa fantastica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...