Le ragioni del non voto (parte 2)

iononvoto21.jpg

Annunci

16 risposte a “Le ragioni del non voto (parte 2)

  1. minchia, questa è l’equivalente di una bomba a mano, te la stai prendendo decisamente a cuore eh?
    Pure io cerco di combattere il qualunquismo del “tanto sono tutti uguali”, però dispongo di armi ben più modeste… 😉

  2. no è che le foto di questa campagna finiscono nel mio book per publitalia…

  3. Sinistrorso radicale! Sei solo un massimalista!
    (sono sarcastico eh!)

  4. E’ proprio per evitare quello che nessuno dovrbbe andare a votare. Basterebbe un piccolo esame di coscenza per rendersene conto….peccato che i soldi fanno gola..e gli interessi sono troppi…

  5. ???
    Sarò stupido (e lo sono) , ma non riesco a cogliere il nesso tra:
    nessuno va a votare
    non salgono governi malvagi

    Di solito mi sembra succeda il contrario.

    in ogni caso tu sei un baggiano.

    🙂

  6. Pingback: Le ragioni del non voto « Sull’era volgare

  7. Mi sono permesso di linkarti sul mio blog… complimenti, quella foto è geniale! ^^

  8. Grazie! E grazie del link!
    (ma geniale è un ‘altra cosa, tipo l’ invenzione della tavoletta di cioccolato con la panna al posto del latte)

  9. @ankou6
    no, e come dire,

    “A me la politica non interessa.”

    La politica restera’ indifferente al tuo pensiero, poiche’

    “Ma la politica si interessera sempre di te’

    qualsivoglia scelta tu farai, qualsiasi decisione dovrai prendere, da cosa mangiare al lavoro, sanita’, ecc ecc, la politica si interessera sempre di te, anche quando dirai:

    A me la politica non interessa

  10. vorrei tanto che un “votante” rispondesse a questo [si ho votato per X ed è stato fatto X]

    le grandi decisioni economiche vengono prese nei c.d.a della grandi aziende, i politici ne sono gli attuatori.

    di fatto il voto è solo un sondaggio.

    poichè se realmente fosse esecutivo, sarebbe da ascrivere a tutti i votanti del passato il risultato economico e sociale attuale, debito pubblico compreso.

    se i votanti si assumono la responsabilità del degrado dell’italia, allora sono disposto a valutare se votare.

  11. Il voto non è un sondaggio proprio per un cazzo.
    Tanto è vero che ovviamente i votanti (e i non votanti) devono assumere su di se la responsabilità del degrado dell’ Italia, nei casi (troppi) in cui siamo andati indietro.

  12. Pingback: Le ragioni del non voto | Era Volgare

  13. guarda che l’unica vera certezza storica è che il nazismo e il fascismo ci sono stati perchè la gente è andata a votare, e col suo voto gli ha dato una patente di legittimità. chi non ha votato ha la colpa di non aver previsto il futuro, ma chi ha votato ha la colpa di aver messo in piedi quel futuro

  14. chi ha votato- PER LORO- ha la colpa, direi, non tutti quelli che hanno partecipato alle elezioni.
    O non cogli la differenza tra chi votò contro i nazisti e chi avrebbe dovuto farlo (se ci fu) ma non lo fece perché ” i politici sono tutti uguali”…

  15. dopo aver serntito dire a qualcuno che un mafioso E’ un eroe, mi sono ricordato di questa discussione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...