Il Papa e l’arte di spararsi sui coglioni

Bel risultato oggi, far passare il Papa per una vittima dell’ intolleranza. Il PAPA!

E non è una barzelletta.

Grandi!

Continuiamo ad infilarci in questi trappoloni, ottimo modo per portare l’opinione pubblica dalla nostra. Lo slogan: “Chi ci è nemico non può parlare” ci fa essere come loro, solo che loro hanno MOLTO più spazio, più influenza, più amici e più canali televisivi di noi.

Bah… è così ovvio che non aspettavano altro!!! Possibile che non vi siate accorti che vi volevano strumentalizzare?!?!?!?!?!?! 

Fatemi ricapitolare:

Uno che bene o male è visto con rispetto da qualche centinaia di milioni di persone al mondo.

+

Motivi per non volere la sua presenza che appaiono pretestuosi perfino a me che mi diletto a scrivere cose come questa o questa.

+

Sarebbe venuto a parlare contro la pena di morte, non di come sarebbe stato bello cuocere le palle di Galileo e farci il brodo.

=

Grande inculata per il fronte laico

&

Orgasmi multipli per Giuliano Ferrara.

Guardate, fondamentalmente il Papa non è Hitler. Si spera che in questi secoli nel bene o nel male qualche passo avanti per emanciparci sia stato fatto. Possiamo ascoltare quello che ha da dire e, se non ci piace, coprirlo di pernacchie e confutare le eventuali sciocchezze usando la testa. Ma prima facciamogliele dire, specialmente in occasioni così innocue come sarebbe stata questa.

 Da oggi in poi ogni volta che protesteremo per fare in modo che i vescovi non tentino di far ripristinare l’ Indice dei libri proibiti, Casini, Rutelli e soci ci ricorderanno questa magra figura, e si proclameranno difensori dei martiri per far passare le loro becere idee come necessari baluardi contro questi integralisti senza-dio (e comunisti) (e froci).

Ora, voi che avete partecipato a questa protesta, e che credete di aver vinto, voglio che abbiate ben presente che nei fatti è come se ciascuno di voi  avesse personalmente fatto una sega a Giuliano Ferrara. Personalmente. Ciascuno di voi.Con la vostra propria mano.

Si Malaerba, dico a te!

tortura.jpg

Nell’ immagine alcuni professori di Fisica laicisti e

materialisti torturano il Papa per fargli rinnegare la fede.

Annunci

68 risposte a “Il Papa e l’arte di spararsi sui coglioni

  1. Mi sono appena amputato la mano.. E’ tutta colpa tua

  2. Grande post.

    Ora comincio a capire perche’ solo in Italia la Chiesa Cattolica abbia questo strapotere…le e’ facile, visto che popo’ di idioti si trova contro!!

  3. Affanculo il papa e le università…

    Una

  4. acmadineggiad è riuscito a parlare in una università americana e razzingher non è riuscito a farlo alla sapienza…
    che ridere!

    l’avatar di omnologos è un viso che non mi è affatto nuovo…

  5. Ops mi è scappato il commento prima..

    In tu Cuuulo al Papa!!
    In tu Cuuulo all’ università!!

    Non ti sputo perchè sennò ti profumo; non ti piscio perchè sennò ti lavo; non ti caco perchè sennò t’inciprio

    P.S

    Una cosa mi sono sempre chiesto..ma
    quanto prende di stipendio il Papa!!!????

  6. Nel momento in cui Il Papa avesse deviato dalla difesa della vita contro la pena di morte, all’attacco all’aborto contro la difesa della vita (dopo circa 3 minuti di intervento), sarebbe stato molto bello per uno studente della Sapienza dire: “Oh, ma che cazzo stai dicendo? Torna sui binari!”

    Sarebbe stato bello, una volta terminato l’intervento, protestare per la frase “Il tempo purtroppo è terminato, Sua Santità ha altri impegni e quindi non risponderà a nessuna domanda. Comunque l’aborto è peccato, e anche i preservativi”

    Tutto questo non accadrà, purtroppo.

  7. Possiamo ascoltare quello che ha da dire e, se non ci piace, coprirlo di pernacchie e confutare le eventuali sciocchezze usando la testa.

    Il programma prevedeva proprio questo. È stato lui a decidere di non venire, per evitare pernacchie e persone che usano la testa.

    Casini, Rutelli e soci ci ricorderanno questa magra figura, e si proclameranno difensori dei martiri per far passare le loro becere idee come necessari baluardi contro questi integralisti senza-dio (e comunisti) (e froci).

    Saremmo passati comunque come integralisti senza-dio (e comunisti) (e froci).

    Potrei anche essere d’accordo sull’effetto mediatico, ma anche tu vi contribuisci se non ricordi i fatti e sostieni la versione che va per la maggiore, farcita di fesserie e disinformazione: dal fatto che i fisici non gli perdonano il processo a Galileo al quello che qualcuno gli abbia impedito di parlare. Non è vero. Qualcuno ha solo annunciato contestazioni e il papa ha pensato bene di non mostrare al mondo, in diretta tv, che c’è chi la pensa diversamente da lui anche nella cattolicissima Italia. Non mi sento un censore, né ho mai avuto intenti censori (a parte Tiziano Ferro). Mi sono mosso all’interno degli strumenti democratici di un qualunque paese civile. La contestazione fa parte della democrazia. Ho solo annunciato che avrei espresso il mio dissenso e qualcuno ha pensato di fare brutta figura.

  8. @malaerba
    continuo a pensare che abbiate cercato di impedirgli di venire, il vostro obiettivo era quello (raggiunto) di fargli fare dietrofront, anche perché sul tuo blog hai esultato all’arrivo della notizia. Un proposito del genere non è democratico. Le contestazioni andavano avviate durante l’intervento, non due giorni prima del suo arrivo con l’occupazione del rettorato. Se davvero volevate che parlasse, avreste dovuto specificarlo, incoraggiandolo a confermare la visita nonostante le contestazioni, dimostrandovi disponibili al confronto, seppur critico. Ma non l’avete fatto, evidentemente non vi interessava starlo a sentire, e così gioite del suo dietrofront. Ripeto, non è un atteggiamento democratico.

  9. comunque non voglio generare un flame, mi rivolgo in amicizia a malaerba perché a quanto ho capito era presente alle manifestazioni studentesche alla sapienza

  10. @gasnobile:
    forse non hai notato il link a un mio commento:
    http://malaerba.wordpress.com/2008/01/14/ratzinger-alla-sapienza/#comment-427
    Se dico di voler contestare la presenza di qualcuno, do per scontata la sua presenza, mi sembra lapalissiano. E non c’è stata nessuna manifestazione, ma solo il suo annuncio, è bastato quello a rovinare il clima da papaboys all’università.
    Nessuna paura, nessun flame, si discute soltanto. 🙂

  11. si, mi sono espresso male forse, con “manifestazioni” mi riferivo alle varie iniziative dei collettivi delle facoltà, compresa l’occupazione del rettorato (a quel che mi dicono i tg). Però mi sembra strano, se il proposito fosse stato quello di criticarlo durante la sua presenza, l’annuncio della cancellazione della visita non avrebbe dovuto sollevare grida di giubilo da parte vostra, o no? A me sarebbe dispiaciuto vederlo retrocedere, se avessi voluto la sua visita, anche questo mi sembra lapalissiano. E invece vengo a sapere di reazioni festanti da parte degli studenti, frasi tipo “Via il papa dall’università”, “Davide ha sconfitto Golia”, l’assemblea di Scienze Politiche in visibilio, e te che nel tuo post “Telegramma” dici “Arriva notizia dietro-front papale [STOP] Urrà, urrà, urrà [STOP]”…vorrei che mi spiegassi queste contraddizioni, sono questi gli atteggiamenti che mi suonano antidemocratici, non certo l’atto di contestare di per sè.
    ps, sono contento che si riesca a parlare civilmente 🙂

  12. che poi la paura del danno d’immagine come scusa per non presentarsi sia ridicola, sono d’accordo, e testimonia l’assoluta incapacità di questo papa al dialogo con altre forme di pensiero. Che figura da quattro soldi.

  13. Sempre con amabile spirito di sfottò:
    a me è sembrato, e come me a quasi tutti immagino, che l’obiettivo primario fosse protestare perchè consideravate la visita del Papa all’ Università incongua, un insulto alla laicità, alla tolleranza coi mussulmani, a Galileo, ecc ecc. Questo appare chiaro sia dalle contestazioni iniziali di Cini e gli altri professori che hanno firmato la lettera:

    “I temi che sono stati oggetto degli studi del professor Ratzinger non dovrebbero comunque rientrare nell’ambito degli argomenti di una lezione, e tanto meno di una lectio magistralis tenuta in una università della Repubblica italiana. Soprattutto se si tiene conto che, fin dai tempi di Cartesio, si è addivenuti, per porre fine al conflitto fra conoscenza e fede culminato con la condanna di Galileo da parte del Santo ufficio, a una spartizione di sfere di competenza tra l’Accademia e la Chiesa. La sua clamorosa violazione nel corso dell’inaugurazione dell’anno accademico de La Sapienza sarebbe stata considerata, nel mondo, come un salto indietro nel tempo di trecento anni e più.”

    “In nome della laicità della scienza e della cultura e nel rispetto di questo nostro Ateneo aperto a docenti e studenti di ogni credo e di ogni ideologia, auspichiamo che l’incongruo evento possa ancora essere annullato.”

    poi mi è sembrato anche l’obiettivo primario degli studenti, leggendo sul sito uniriot.org cose di questo genere:

    “O dalla parte del papa, o dalla parte dei saperi!
    O dalla parte della tradizione, o dalla parte della libertà!
    Liberiamo la Minerva, difendiamo la libera repubblica dell’autoformazione!”

    Non c’è poi bisogno di citare la contentezza che ha invaso tutti i partecipanti alla protesta (te compreso) quando il papa ha furbescamente deciso di dire: io non vengo. Tutti lì a dire: è una grande vittoria, hip hip hurrà. Adesso la fai passare per un’ ulteriore prova della viltà del Papa nei vostri confronti,voi che volevate il dialogo e il confronto, ma la verità vera era che voi avete impostato una protesta esagerata con l’intento di dire “qui il Papa non può venire”, sicuri che sarebbe venuto, voi avreste fatto una protesta, una marcia, un canto in coro, per dire: oh quanto fa schifo l’università in Italia, oh ma quanto siamo giovani e incompresi.
    Invece il Papa ha preso la palla al balzo, e ve la ha messa nel culo, in modo da passare da vittima di voi malvagi intolleranti che non lo avete fatto andare.

    E’ inutile che adesso ti stracci le vesti
    :-p
    hai fatto una sega a Giuliano Ferrara.

  14. è vero, la sega a Giuliano Ferrara gliel’avete fatta: è confermata una veglia laica alla redazione del “Foglio” in favore della libertà di parola “così banalmente e violentemente vietata dagli studenti” (parole dello stesso Giulianone). Gongolano tutti, gli avete fatto un favore enorme!

  15. bastava vedere ieri sera al tg2 quando lo hanno intervistato, che luce avevano i suoi occhi mentre diceva una serie di splendide becerità su come facciano cagare questi nemici del povero piccolo Papa.
    Mai visto un uomo più felice

  16. Più o meno allo stesso modo ne ho parlato anch´io. Completamente d´accordo sulla sega a Ferrara, speriamo almeno gli si sia un po’ consumato
    http://oscarferrari.wordpress.com/

  17. Secondo me nn lo volevano perchè puzza e sputa ed è brutto!

    E soprattutto perchè sono persone responsabili e scentifiche…che si sono informati prima:

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Papa

  18. E allora come sarebbe dovuta essere una protesta secondo voi? Anche perché ho protestato come dicevate voi nel post e nei commenti. O non avrei dovuto proprio protestare? A casa e lavorare, sciò! A me sembra che la sega a Giuliano Ferrara la state facendo voi amplificando le sue elucubrazioni e le sue motivazioni insulse. Ci vuole tanto a dire che una parte organizza la contestazione e l’altra per paura del dissenso scappa? Poi attaccarsi alle esultanze in assemblea mi sembra pochino, che vi aspettate in un momento teso, che tutti dicano: “Che triste giorno, il motivo che ci fa tanto incazzare è sparito!”

  19. No no.
    Sega a Ferrara, poche scuse- e se hai ancora qualche dubbio guarda

    http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/stream.srv?id=25770&idCnt=68816&path=RaiClickWebHomeNotizieTelegiornaliTG2

    al minuto 8 e 50 secondi

    Senti come ansima!!!

  20. Secondo me? Avrebbe dovuto essere incentrata sul messaggio che il papa veniva a portare, e andava fatta DURANTE la visita. Si potevano organizzare dibattiti, sit in, potevate alzarvi ed uscire in modo polemico durante la lectio, cori di protesta…parecchie cose insomma, se davvero voleva essere una protesta democratica. Invece NON è democratico fare casino perché una persona non parli, mandare una lettera al rettore affinché si annulli l’incontro e gioire della riuscita dello scopo. Questa io la chiamo censura. Non mi venire a dire che è tutta colpa del papa se non si fa vedere, voi volevate proprio questo fin dal principio, come dice giustamente ankou.
    Il papa non è certo uno pronto al dialogo, e lo ha dimostrato. Senza dubbio non voleva il dissenso ed è scappato, questo è vero. Ma sia lui che voi avete un concetto di democrazia molto diverso dal mio.
    Senza contare che la sega a quasi tutto il mondo politico l’avete fatta VOI. 😛

  21. è stata una sconfitta del cosiddetto “mondo laico”: se si voleva protestare contro il papa (a prescindere), lo si faceva quando partecipava alla conferenza, non giorni prima!
    E’ logico che non sia venuto, per evitare inutli polemiche da parte di qualche esagitato..

    La libertà di parola è un diritto che hanno tutti.. e in questo caso si è commesso un grosso errore protestando in questo modo..

    Senza togliere il fatto che si si è fatto un grosso piacere (o come dice ankou6, una grossa s…) a Giuliano Ferrara e soci!!

  22. sono d’accordo con gli ultimi due interventi.

  23. Io ho scritto che la cosa migliore sarebbe stata fargli trovare la sala vuota

  24. no io penso che sarebbe stato giusto farlo parlare: nel momento in cui avesse cominciato a straparlare tutti i contestatori, di comune accordo, avrebbero dovuto simulare con la bocca il rumore di aria che fuoriesce dall’ orifizio anale dopo un abbondante pranzo a base di fagioli.

    Dai, so che sapete farlo tutti.

  25. oppure rovesciargli addosso 500.000 palline colorate.

  26. @ gasnobile e aibj7: o mi sono spiegato male o non leggete quel che scrivo (o l’ho scritto da qualche altra parte tu e anjou6, mi state rincoglionendo commentando da ogni parte 🙂 ) Il programma delle contestazioni prevedeva esattamente quello, ma fuori della sala dove si sarebbe visto col rettore, il ministro e Veltroni, dato che la possibilità di entrare in aula magna non era contemplata nemmeno lontanamente per i contestatori. Vi faccio notare che la semplice possibilità di manifestare all’interno della città universitaria è stata concessa solo ieri mattina, dopo l’occupazione pacifica del rettorato.

    @Oscar Ferrari: la sala non sarebbe stata vuota perché ci sarebbe stata la clacque, né sarebbe stato possibile uscire a intervento iniziato perché non era previsto intervento, già da prima della lettera di Cini, né, ripeto, perché i contestatori non avevano posti in aula magna. Comunque gli abili registi televisivi avrebbero fatto sembrare la sala piena (non mi ricordo altre inaugurazioni dell’anno accademico con diretta tv, ma può darsi che mi sbagli).

    I fatti in estrema sintesi sono: gli studenti annunciano una manifestazione, il papa per non fare brutta figura in mondovisione fa marcia indietro. Esce fuori sulla stampa che gli studenti sono censori.
    Ma de che? Ma perché?
    Nessuno ha impedito a qualcuno di parlare, anche perché nessuno doveva parlare. Si annuncia una manifestazione e si è censori!! Ma per piacere riportiamo l’attenzione ai fatti, altrimenti altrimenti siete voi a far seghe a Ferrara.

  27. maddai!

    Stai rigirando la frittata!!!

    riposto

    “In nome della laicità della scienza e della cultura e nel rispetto di questo nostro Ateneo aperto a docenti e studenti di ogni credo e di ogni ideologia, auspichiamo che l’incongruo evento possa ancora essere annullato”

    e

    “O dalla parte del papa, o dalla parte dei saperi!
    O dalla parte della tradizione, o dalla parte della libertà!
    Liberiamo la Minerva, difendiamo la libera repubblica dell’autoformazione!”

    solo un paio di esempi

    ecco come la penso

    malaerba e contestatori : Papa = Verginelle : Rocco Siffredi

    🙂

  28. @malaerba
    si l’avevi scritto qualche post prima il programma delle contestazioni…
    solo che avete iniziato giorni prima, in questo si è sbagliato!!

    Dai tg fanno vedere e dicono che gli studenti e i professori stanno protestando da giorni…
    quindi c’è di sciuro qualcuno che non ha rispettato il “programma delle contestazioni”..

  29. @ankou6: mi spiace, ma non capisco il senso delle tue citazioni, né serviva la tua proporzione per farmi capire chi è il volpone tra me il papa. 🙂

    @ aibj7: mi cadono le braccia. Cini ha scritto una lettera a novembre, i professori l’hanno sottoscritta recentemente e l’unica cosa che hanno fatto gli studenti è stato occupare il rettorato per avere l’autorizzazione a manifestare nella città universitaria, comunque ben lontani dal papa. Basta. Solo questo. Mi sono pure stancato di ripeterlo. Sui giornali se ne parla da sabato credo, ma solo perché qualcuno si è accorto che i professori avevano firmato una lettera. Nella città universitaria ci sto ogni giorno e venerdì ho visto il primo manifesto, autoprodotto con bombolette spray e fogli bianchi. Se poi per te anche fare un’assemblea, quella di ieri, è contestare, abbiamo un diverso concetto di contestazione.

  30. il senso delle mie citazioni era confutare la tua versione dei fatti comunista, faziosa e laicista

    ” fatti in estrema sintesi sono: gli studenti annunciano una manifestazione, il papa per non fare brutta figura in mondovisione fa marcia indietro. Esce fuori sulla stampa che gli studenti sono censori.”

    Tutto vero, ma la manifestazione non è nata, come sostieni tardivamente tu, per contestare il Papa, bensì per dirgli “tu qui nun ce devi a mette piede”, posizione attaccabile da tutti i fronti che ha permesso al Santo Santo Santo sembre Santo Papà di fare graziosamente un passo indietro:
    “un piccolo passo per un uomo, un gigantesco balzo per i pomposi reazionari che hanno il monopolio dei mezzi televisivi”.
    E viene quasi da dargli ragione, visto che io sono per la libertà di espressione perfino per il Papa, e non mi hanno convinto nè la lettera di Cini nè il contenuto del sito uniriot.
    Ma non è questo il punto.
    Il punto è che il Papa vi ha fregati , e non capisco come sia possibile che non ve ne rendiate conto, babbalocchioni!

  31. Ah! e per darti le dimensioni di questa fantastica inculata ordita dal vecchio simpaticone vestito di bianco, ecco il testo che dice avrebbe pronunciato se fosse venuto domani (dal sito ansa)

    “”Il Papa non può imporre “ad altri in modo autoritario la fede”, ma può mantenere “desta la sensibilità per la verità”: così spiega Benedetto XVI , nel discorso che avrebbe dovuto tenere domani all’Università della Sapienza e che è stato diffuso oggi pomeriggio dalla Sala Stampa Vaticana. Un discorso che non è stato modificato in quelle parti dove contiene riferimenti alla presenza fisica del Pontefice nell’Aula Magna dell’ateneo romano. “Cosa ha da fare o da dire il Papa nell’Università?” si chiede Ratzinger. “Sicuramente non deve cercare di imporre ad altri in modo autoritario la fede, che può essere solo donata in libertà”, risponde. “E’ suo compito – spiega – mantenere desta la sensibilità per la verità;””” eccecc

    Ci manca che si fa venire un malore per il dispiacere, così siete veramente fottuti.

  32. i punti sono due:
    1)non è giusto negare la libertà di espressione a una persona;
    2) “solo occupare”… l’occupazione di un edificio pubblico non è una cosa da poco, è una protesta forte!!

    dai giornali ho capito che chi ha protestato non voleva far venire il papa..

    contestare le idee di una persona è ben diverso dal non farlo parlare

    poi sui motivi che dici tu, malaerba, posso essere d’accordo, ma dai fatti mi sembra che sia successo tutt’altra cosa..

  33. Non ho potuto prendere parte alla discussione per via della mancanza della rete…e ora mi sembra u po’ tardi. Ma tanto per dire la mai: malaerba hai fatto bene!!! basta col gioco del “cosi’ passiamo noi dalla parte della ragione, cosi’ passano loro dalla parte del torto”. CHISSENEFREGA! Ci vuole polso fermo! L’importante e’ il risultato pratico, non l’impressione che ne deriva sul momento. Il papa avra’ fatto parlare di se’ come vittima dell’intolleranza, ma intanto se n’e’ stato a “casa”, e questo e’ un risultato importante. Siamo oggettivamente lo stato che e’ maggiormente influenzato dal potere papale, ed oggi mossa per contrastare questo potere e’ lecita legittima e leale, anche se fa passare quelli che attuano “dalla parte del torto”

  34. YEAH RAGA!!!!
    La democrazia non funziona!!!!
    Affanculo il papa!!!!
    Io pago le tasse universitarie, e non per sentirmi dire che il processo a Galileo Galilei era giusto!!!
    Che si fotta lui, Mastella, Berlusconi e Prodi!!!
    E’ tutto un Magna Magna!!!
    Fuck!!!

  35. Grande! Direi di concludere qui, con questa meritata spolverata di qualunquismo!

  36. Bella Save!

  37. Savez for President!

  38. O ragazzi…

    Ecco la news, pubblicate questa:
    http://www.nogod.it/schede.htm

    — dave

  39. odio ammetterlo ma è proprio vero… ferrara e compagnia devono aver goduto come non mai… è stata servita (complici stampa e tv che hanno pompato la situazione) al papa, su un piatto d’argento, l’opportunità di tirarsi indietro da un’apparizione che avrebbe potuto mettere finalmente in ridicolo quell’uomo vestito con la gonna bianca e tutta la sua più o meno allegra cricca.

  40. giusto: perchè, malaerba, avete servito questo assist al papa? d’ora in poi ad ogni affermazione non genuinamente vangelica i papaboys e i papapolitics risponderanno tirando in ballo questo avvenimento!
    avreste potuto semplicemente farlo venire, tirargli su la gonna (stile monroe) urlando “allora ce l’ha pure lui il pipino!” e cantando
    “alzati la gonna
    fammi vedere
    cosa si può fare
    …”

  41. @ fjah: mi ero ripromesso di scrivere un post di riepilogo sull’argomento, ma sembra che ci metterò del tempo, allora ti rispondo al volo. Qualunque cosa avessi fatto sarebbe stato un assist (o una sega) per Ferrara & co. Se non si fosse organizzata nessuna contestazione, Ferrara avrebbe titolato: IL PAPA INAUGURA L’ANNO ACCADEMICO, LA SCIENZA APPLAUDE. Se avesse avuto il coraggio di venire e l’avessimo contestato, come da programma, il titolo sarebbe stato: IL PAPA INAUGURA L’ANNO ACCADEMICO, LA SCIENZA APPLAUDE e un trafiletto sulle contestazioni. Sono quindici anni che faccio politica e per la stampa qualunque cosa faccio sono comunista brutto sporco e cattivo. Risegnalo questo commento dove faccio una breve sintesi dei fatti
    http://malaerba.wordpress.com/2008/01/14/ratzinger-alla-sapienza/#comment-427
    Che poi i giornali abbiano titolato che al papa sia stato impedito di parlare è una bugia bella e buona e rientra sempre nella categoria “malaerba e soci sono comunisti brutti sporchi e cattivi”. Cosa avrebbero potuto fare gli studenti per non far parlare il papa, far esplodere dei brufoli? Bucargli le gomme dell’auto? Mettergli il dentifricio nelle scarpe? Gli unici a cui è stato impedito di entrare nella sapienza il 17 sono stati proprio gli studenti, me compreso. Insomma se dovessi star sempre a preoccuparmi di ciò che dice la stampa rischierei di non far nulla, un po’ come quelli che stanno sempre a pensare cosa potrebbe dire la ggente.

  42. Ti segnalo questo mio post sui fatti del 17, l’ho scrivo in un secondo commento per non essere bloccato come spam
    http://malaerba.wordpress.com/2008/01/17/gravissimo-episodio-di-intolleranza-alla-sapienza/
    Ah dimenticavo

    avreste potuto semplicemente farlo venire, tirargli su la gonna (stile monroe) urlando “allora ce l’ha pure lui il pipino!” e cantando
    “alzati la gonna
    fammi vedere
    cosa si può fare
    …”

    LOL

  43. Mio dio.. mio Zio

    Qua purtroppo si perdono di vista alcune cosucce.
    Studenti ancora con il latte in bocca che solo perchè sanno che era marx e guardano bailarò hanno capito tutto della VITA, DELLA FAMIGLIA E DI COME SI STA’ AL MONDO con insegnanti che fanno politica in classe quando non si fanno le canne con gli studenti nel corridoio fermi ad una preparazione scolastica del ’68. Da una parte non si studia umilmente con l’appiglio di chi si stà formando e deve apprendere ma si cerca il modo di spendere i soldi del babbo e si fa la voce grossa quando nella vita non si ha ancora combinato un cazzo e forse non si combinerà mai. Dalla parte degli insegnati non si insegna con la grinta di persone preparate che trasmettono virtu’ e conoscenza ma con la mollezza si sinistroidi inconcludenti falliti….
    IN SOSTANZA
    Nessuno fa il proprio lavoro!!
    L’unico che faceva il suo lavoro (compreso quello di sparar cazzate ma quello lo può fare perchè teologizza) e che di mestiere gira il mondo per fare il promoter del suo credo giusto o sbagliato non deve render conto a nessuno, a differenza di studenti e insegnati, gli è stato impedito un sacrosanto diritto!
    Risultato ha vinto il Papa 2 a zero
    Ora che i bravi bolscevichi si sono ingoiati un’altra bella sbadilata di merda dall’opinione pubblica e son tornati nel ghetto in qui erano..
    C’è da dire Bravi Compagni!
    Un’altro Pulman per la vecchia cara madre Russia?

  44. hahahahahaahhaahhahaha
    hahahahahahahahahaha
    *prende fiato*
    hahahahahahahahaha
    hahahahahah
    ahahaha

  45. vorrei entrare nel merito ma mi hanno impressionato troppo gli orrori di ortografia…colpa degli insegnanti comunisti rubastipendio che hai avuto, senza dubbio.

  46. Che poi ti confondi con Wojtyła: Ratzinger non viaggia quasi per niente, si sciuperebbe le scarpe di Prada (che sono di cuio, perché la vita è sacra).

  47. riprendo le vostre parole “froci e comunisti”, vi fa piacere: benissimo, a me fa schifo ma sono opinioni. La cosa singolare è che una scarna minoranza di nullafacenti, che non ha mai lavorato in vita sua, si permetta di decidere chi può parlare e chi no. Poi pernacchie a una persona così educata e intelligente come il nostro Pontefice… mah… Quello che poi è grottesco è che siete veramente ignoranti, ma quell’ignoranza crassa e beata che contraddistigue gli squadristi. Ma la vergogna vi hanno insegnato cos’è? O vi manca il concetto proprio?

  48. a me manca il concetto, perché non sono una persona così educata ed intelligente.

  49. si luca hai ragione, sono una persona squallida, non ho vergogna del mio stato pietoso e correrò subito a suicidarmi e blablabla, ma mi spieghi cosa c’entra il lavoro con l’espressione di idee? Sono curiosissimo, è una teoria avvincente!

  50. Anche a me manca il concetto proprio, come (alcuni di) quelli che mi conoscono potranno confermare

  51. Grande luca mi piace il tuo spirito combattivo senza senso!

  52. ah scusa ma questa me la riciclo: Quello che poi è grottesco è che siete veramente ignoranti, ma quell’ignoranza crassa e beata che contraddistigue gli squadristi.

  53. Parla quello che spalleggia il capo manipolo…

  54. bartolomeobatida

    Tiger, ma perché non viene Kit Carson e ti riporta nella riserva navajo?

  55. Bartolomeo Quello che poi è grottesco è che sei veramente ignorante, ma quell’ignoranza crassa e beata che contraddistigue gli squadristi.

  56. tiger, forse per te è il caso di ripartire dalle fondamenta e provare di nuovo a formarti un’ opinione sulla vita. Magari non è troppo tardi: ricomincia da qui.

  57. forse gli è più di insegnamento questo:

  58. Senz’altro meglio il secondo…

  59. bartolomeobatidailbianco

    tiger scusa se la mia ignoranza non arriva alla tua. La mia è sicuramente “crassa” (?) la tua oltre che crassa è anche “pompea” e “cesara”. Insomma è un bel triumvirato di ignoranti, come quello composto da bossicastellicalderoli.

  60. Io ti do un nove per la battuta sul triumvirato di ignoranza!

  61. Normalmente vi trovo patetici , ma quando tirate fuori questi insulti raggiungete il livello + infimo andando a collocarvi quasi vicino a savez….

  62. per il padrone del blog: dove li hai rimediati tutti questi pazzi?

  63. Camminando in piscina senza ciabatte

  64. bartolomeobatidailbianco

    Caro Alvaar, per me questo blog ha un effetto terpautico: da quando leggo i post di Ankou ho smesso di strapparmi i peli del naso a ciuffi. E quando vado in piscina indosso le ciabatte solo durante la vasca in stile farfalla

  65. l’intolleranza che ha IMPEDITO al Papa di parlare si mostra per quella che è: razzismo incivile, medioevale, direi e anticattolico, in barba alla sbandierata “libertà religiosa” concessa ovviamente ai musulmani, ma negata ai cristiani.
    E hanno il coraggio di considerarsi persone civili?
    Dovrebbero essere rispediti indietro nella storia, altro che.

  66. Per poi ritornare al futuro dopo aver fatto in modo che i loro genitori si mettano insieme?

  67. Ciao, nel mio blog si sta lavorando a un progetto denominato “Copione teatrale Open Source” è un lavoro per chi ama la creatività e mi piacerebbe se partecipassi anche tu, passa a dare un’occhiata e fammi sapere.

    questo è il link del blog:

    http://teatroopensource.blogspot.com/

    Ciao e a presto spero 😉

    p.s.

    Se non puoi partecipare possiamo fare semplicemente uno scambio link se ti va

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...