Come farai da solo all’università?

Mia madre aveva ragione.

Ieri sera ci siamo accorti che l’ ecosistema del nostro appartamento si è ulteriormente infittito. Diamo il benvenuto alle Cimici nei letti, come nelle locande del diciassettesimo secolo.

Bene signori, io sono darwinista: se le Cimici vivono nei nostri letti è perchè si tratta di un’ ottima nicchia ecologica. Credo quindi valga la pena di attendere l’evoluzione di un predatore di Cimici nei letti, con fiducia.

Dopo mesi di studi del mio coinquilino che fa biologia (quello del figlio di google) , siamo in grado di proporvi un semplice test per capire il livello di igiene della vostra casa. Eccolo:

Sei uno studente unversitario?

Cerca intorno a te… se osservi più di tre delle creature nella seguente lista che convivono pacificamente con gli abitanti umani, saprai che tua madre aveva ragione.

a) Acaro della polvere.

b) Verme peloso con mille zampe che corre come un pazzo sulle pareti.

c) Pulce che si nutre di sangue.

d) Scarafaggio.

e) Cimice nei letti.

f) Zecca detta della febbre bottonosa.

g) Topo di fogna.

h) Gabbiano.

i) Branco di cani rognosi.

l) Carcassa in decomposizione di persona morta da lungo tempo, nell’ indifferenza.

m) Morph , del sito systemfailure.

NOTE

– L’elenco è in ordine di gravità.

In neretto le specie che abitano il nostro appartamento.

In corsivo le specie che probabilmente abitano il nostro appartamento, ma non sono state osservate un numero sufficiente di volte.

mib-alien4.jpg
Nella foto un esemplare della Cimice nei letti.

Annunci

10 risposte a “Come farai da solo all’università?

  1. Pingback: Libru » Come farai da solo all’università?

  2. Convivo con a e b, ma pranzo quasi sempre con m….-.-‘

  3. Insultate insultate…tanto si chiude!

    Ricardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ha scritto un testo per tappare la bocca a Internet. Il disegno di legge è stato approvato in Consiglio dei ministri il 12 ottobre. Nessun ministro si è dissociato. Sul bavaglio all’informazione sotto sotto questi sono tutti d’accordo.
    La legge Levi-Prodi prevede che chiunque abbia un blog o un sito debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati, pagare un bollo, anche se fa informazione senza fini di lucro.
    I blog nascono ogni secondo, chiunque può aprirne uno senza problemi e scrivere i suoi pensieri, pubblicare foto e video.
    L’iter proposto da Levi limita, di fatto, l’accesso alla Rete.
    Quale ragazzo si sottoporrebbe a questo iter per creare un blog?
    La legge Levi-Prodi obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.
    Il 99% chiuderebbe.
    Il fortunato 1% della Rete rimasto in vita, per la legge Levi-Prodi, risponderebbe in caso di reato di omesso controllo su contenuti diffamatori ai sensi degli articoli 57 e 57 bis del codice penale. In pratica galera quasi sicura.
    Il disegno di legge Levi-Prodi deve essere approvato dal Parlamento. Levi interrogato su che fine farà il blog di Beppe Grillo risponde da perfetto paraculo prodiano: “Non spetta al governo stabilirlo. Sarà l’Autorità per le Comunicazioni a indicare, con un suo regolamento, quali soggetti e quali imprese siano tenute alla registrazione. E il regolamento arriverà solo dopo che la legge sarà discussa e approvata dalle Camere”.
    Prodi e Levi si riparano dietro a Parlamento e Autorità per le Comunicazioni, ma sono loro, e i ministri presenti al Consiglio dei ministri, i responsabili.
    Se passa la legge sarà la fine della Rete in Italia.
    Il mio blog non chiuderà, se sarò costretto mi trasferirò armi, bagagli e server in uno Stato democratico.

  4. Sì infatti. E poi scusa, ma il nostro blog è su wordpress, server di sicuro non italiano, quindi…e poi per quel che ne so io sarà registrato al nome di Pinco Pallino…bah…tristezza…ma la pianti di firmarti come Anonimo (visto che sei Morph)?

  5. *Acaro ce l’ho, credo che sia di default,
    *Verme peloso con mille zampe, avvistato una volta in cucina verso il balcone.
    *Cimice nei letti, 1 avvistamento
    *Carcassa in decomposizione di persona morta da lungo tempo, nell’ indifferenza: beh proprio così no, però c’è stata per lungo tempo fuori dal portone una lunga scia di sangue.

    Mi trovo costretto ad aggiungere (a scapito della reputazione del luogo in cui vivo):
    * farfalline della pasta o della farina
    * insetti della carta
    * ragno sul soffitto

  6. _.. .. .._. .._. .. _.. ._ _ .

  7. faccio notare il livello di ” far cagare” raggiunto da morph: si qualifica come anonimo e copia e incolla chiaramente la notizia di cui parla dal sito di beppe grillo (immagino) senza nemmeno citare la fonte!
    per chi si chiedesse come mai è al primo posto della mia lista…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...