Er Monnezza

                        scanio.jpg 

Pecoraro Scanio è semi-vegetariano e bisessuale, anzi liberosessuale, anzi «uomo mediterraneo che sente in sé la tradizione greco-romana». Ed anche ministro della repubblica .L’altro giorno è finalmente riuscito a togliersi dai piedi Guido Bertolaso, stimato capo della protezione civile che da sei mesi stava cercando di far fronte alla disgustosa situazione dei rifiuti a Napoli ed in Campania. Troppo intransigente. Non andavano bene i posti in cui voleva fare le discariche. Sai i rischi per la salute e per l’ambiente? Meglio lasciare tutto per le strade, giusto. 

Al posto di Bertolaso, che non vedeva l’ora di andarsene via, visto che i poteri per agire efficacemente non li ha avuti mai, subentra il prefetto di Napoli, Alessandro Pansa. Ha detto, entro sei mesi la risolviamo. Ma certo, sono anni che vanno avanti dicendo “entro sei mesi la risolviamo” e Napoli assomiglia sempre di più alla periferia di Kinshasa. E intanto spendiamo per risolvere ” l’emergenza ” milioni su milioni, che sarei curioso di sapere dove vanno a finire (ottanta milioni stanziati solo il mese scorso). Certo, si dirà- lo schifo di Napoli è colpa dei napoletani. Verissimo. Che infatti hanno dimostrato una volta di più di non essere in grado di badare a se stessi. Per aiutarli, o punirli, propongo due soluzioni: l’esercito a Napoli (di nuovo) però stavolta con a capo Bruce Willis con pieni poteri. Oppure vendiamo la Campania a Gheddafi in cambio di petrolio. Invertiamo il flusso della storia!

Non se ne può più. Ci sarebbe una lunga, mostruosamente lunga sequenza di nomi a cui potremmo dare la colpa…Bassolino, Iervolino, mezzo elenco telefonico di Napoli, e questo solo per gli ultimi anni…prima? non so – ma i nomi ci sono, a volerli cercare. So solo che Emergenza rifiuti è un nome che non va più bene. Chiamatela ” Normalità rifiuti ” – è ancora normalità rifiuti a Napoli.  Lo schifo che sale fino al cielo, la nuova torre di Babele, tutta nostra.

monnezza.jpg

BASTA. Da oggi ci faccio più caso ai nomi, e comincio dai semi-vegetariani (ma che c#$$o vuol dire?) ministri verdi dell’ ambiente. Fra sei mesi voglio vedere dei risultati. La responsabilità di decidere chi era l’uomo giusto se la è assunta Pecoraro Scanio. Allora è con lui che ce la prenderemo, quando andrà tutto in vacca come al solito.

Annunci

15 risposte a “Er Monnezza

  1. Io voto per l’esercito di Bruce Willis!
    Cmq – come hai ben detto – gran colpa e’ dei napoletani…d’accordo…non tutti i napoletani sono incivili immondezzari, ma grosso modo si’, quindi propondo la nuova muraglia che divida l’Italia in due parti: una parte da Toscana ed Emilia in su che chiameremo Paradiso d’Italia, e il resto che chiameremo Terronia e la lasceremo al suo tristo destino d’autodistruzione? Chissa’ perche’ ma l’idea non mi sembra nuova… 🙂

  2. ma vattinne…
    facciamo un muro attorno alla Campania,ma anche uno attorno a Bergamo allora. E cintiamo anche un bel pezzo di Lombardia e Veneto. Ed anche attorno a mezza Calabria. e intorno a casa tua.
    Citando il mio cartone preferito:

    “i Mongoli hanno sempre avuto ragione- loro sapevano che i muri non vanno creati, vanno buttati giù.

  3. Iniziamo col ridere:

    e tutti i video della stessa serie.

    Per il resto, cercando di recuperare un minimo di serietà (ma vale la pena essere seri?) va aggiunta una parola all’analisi che fai: camorra. Vi segnalo a tal proposito l’articolo di Saviano
    http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Ecco-i-padrini-dei-rifiuti/1629407&ref=hpstr1
    Come da tradizione, da Saviano il solito pugno nello stomaco.

  4. scusa ragnarok85 ma che c’entrano i napoletani? loro sono solo le vittime. le colpe sono solo ed esclusivamente politiche.
    forse tu non produci rifiuti? o te li mangi?

    uno di napoli

  5. @uno di Napoli:
    Non credo proprio che sia solo una questione politica.
    Lui chiede: forse tu non produci rifiuti? o te li mangi?
    Beh, io, bolognese, produco rifiuti. Non li mangio ma… vicino alla mia città c’è una discarica… e c’è anche un bel termovalorizzatore!
    Per un certo periodo, addirittura, la discarica era dentro le mura cittadine, vicino alla stazione. E quando è stata riempita, è stata rivalorizzata e, oggi, è diventato un giardino pubblico (La Montagnola)… Sembra invece che, osservando le <>, in Campania si voglia continuare a produrre rifiuti ma, perdonami il gioco di parole, si “rifiutano” le discariche e i termovalorizzatori. Non è una questione “politica”. In molti hanno tentato di scegliere un posto dove metterli “i vostri rifiuti” ma, ovunque, ci sono state proteste!! Sapete quanto costa spedire i rifiuti in Germania, o anche solo qui da noi, visto che i nostri termovalorizzatori, fino a poco tempo fa, bruciavano anche i vostri, di rifiuti? Per risparmiare, per ottimizzare il sistema, per pulire le vostre città… non credete che sia il momento di dire basta alle lamentele e cominciare a fare qualcosa? Basta sit-in e proteste in piazza. Lasciate che vengano costruiti i termovalorizzatori e le discariche… che ci guadagnate voi, ci guadagnamo noi e, ci guadagna l’intero paese, che non deve sperperare danaro pubblico per spedire in giro per il mondo treni carichi delle vostre “eco-balle”.
    E basta, aggiungo, col dare sempre colpa ai politici. E’ una questione di civiltà… se io ho la mia discarica, tu devi avere la tua. 🙂

    @Ragnarok:
    Sono contento che hai partecipato. Rimani sintonizzato. Lunedì escono i risultati del concorso 🙂

  6. sono d’accordo totalmente con gloutchov…non avrei saputo rispondere meglio. Aggiungo che sono vent’anni che ho una discarica a 300 metri da casa, e non ho mai sognato di fare sit-in di protesta per questo. E l’unica cosa ecocompatibile della discarica affianco a casa mia sono i gabbiani che si mangiano la monnezza.
    La soluzione è riciclare + possibile, e cercare di sistemare il resto nel modo meno dannoso…

  7. Voglio farmi la mamma di arrigo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. @Savez: sei un coglionazzo 🙂

    @gloutchov: mi è sembrata una gran bella idea!

  9. ero tentato di censurare il commento, ma poi avrei avuto noie con il sito nocensura…
    piuttosto non sono in grado di vedere l’articolo di Saviano nè (in questo momento) i video di youtube…

  10. saviano = ???

  11. Ha scritto un libro sulla camorra a Napoli e nel mondo…Gomorra si chiama.Se ti interessa te lo presto. Grande successo editoriale, da quel momento gira sotto scorta. Ne han parlato ovunque, tranne che sui siti porno e di informatica. Ecco perchè non lo conoscevi…

  12. L’articolo di Saviano in questione è un pugno nello stomaco, fa disperare e fa capire che questa è un’Italia che marcisce.
    Gloutchov ha assolutamente ragione, il suo commento dice tutto.

  13. Si si lasciate quel commento…finalmente ho
    un pretesto per farvi chiudere!!! UAUAUAAU!

  14. se lo farai mi rivolgerò al sito Nocensura e daremo battaglia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...