Tu lo conosci Aziz? aka Back From Marrakech

Evitando i doppi sensi e le battutine che potrebbero scaturire dal nome Aziz (l’invisibile venditore di tappeti arabo amante segreto di ankou), tu lo conosci Aziz, il marocchino?
Premettendo che ho visitato solo il Marocco da Marrakech in giù, evitando quindi le paradisiache coltivazioni di marijuana del Nord, vorrei fare un piccolo quadro di quel mezzo paese cercando di riassumere il concetto chiave in poche parole: pure lì ci sono i terroni. Mi spiego. Alla fine del protettorato francese (1917-1956) gran parte delle terre che non erano in mano ai grandi latifondisti divennero di proprietà statale e vennero concesse in usufrutto gratuito a chiunque ne avesse fatto richiesta. Il Sud del Marocco, contrariamente a quanto qualcuno potrebbe pensare, ha terre fertili e ricche, in cui basta un po’ di lavoro e un po’ d’acqua (scende giù dalle montagne dell’Atlante) per ottenere coltivazioni rigogliose di cereali e frutta. Questo tentativo di incentivare l’agricoltura (ciononostate il Marocco è il primo Paese agricolo dell’Africa) andò in fumo in quanto quasi nessuno decise di coltivare quelle terre, preferendo un lavoro molto meno faticoso che bastasse appena per la sopravvivenza. A dire il vero, secondo un’originalissima e alquanto discussa “legge coranica” solo le donne lavorano, gli uomini se ne stanno tutto il giorno al bar a badare al loro riposo.
Ma allora come mai vengono da noi e non se ne stanno a casa loro a lavorare visto che di lavoro ce ne sarebbe (mi sento un tantinuccio leghista -.-)? Ma perché guardano tutte le sere l’Eredità e Chi Vuol Essere Milionario (TUTTI hanno un’antenna parabolica, il cui costo equivale allo stipendio medio marocchino, 200 euri) e pensano che l’Italia sia il paese della cuccagna (così come lo credevano gli Albanesi guardando il quiz cult Colpo Grosso condotto da U. Smaila…sì sì…quello con le donnine che si spogliavano).
Sto post sta prendendo una piega leghisto-razzista? Se sì mi spiace, ma quanto detto sopra è vero.
Questi ovviamente sono i lati negativi dei marocchini; dall’altra parte ci sono la cordialità, la simpatia e il fatto che a contrattare siano meno bravi del sottoscritto.
Ci sarebbe da dire moltissimo altro sul mio viaggio in Marocco, come i paesaggi mozzafiato, il cibo e l’ottimo tè alla menta, l’Onorevole Re Mohammed 6, Marrakech, Essauira, il deserto di sabbia e il deserto roccioso, gli uomini blu, il fatto che basti che ci sia un attentato per destabilizzare il potere politico in maniera molto critica, la poligamia, l’Islam “marocchino” e tanto altro.
Non ho fatto foto perchè non credo nelle foto, ma forse ne uscirà qualcuna dal mio prossimo viaggio nella terra dei Dodo: le isole Mauritius.

Nota: ovviamente nel discorso ho fatto generalizzazioni, quindi non fate di tutta l’erba una fascio.

Annunci

15 risposte a “Tu lo conosci Aziz? aka Back From Marrakech

  1. è un piacere averti fatto studiare…

  2. io penso che i marocchini facciano bene a
    stare tutto il giorno al bar ed a fare lavorare le donne!è un po’ quello che faccio qui ma mi sento ostracizzato! forse mi conviene andare a vivere in marocco…dove , come hai ricordato, ho delle tenere amicizie.
    però il tuo discorso mi sembra un po’ generalista-non è che i marocchini sono così scemi da vedere solo i quiz tv…basta solo vedere un tg per farsi due conti e cambiare idea.è più comodo da pensare- in realtà secondo me il fatto è che in marocco non è che ci siano più di tante prospettive di vita…penso che un marocchino abbia voglia di immigrare in italia quanto un italiano in inghilterra o svezia.ma i problemi esistono ovunque.
    Altre 2 cose:
    grazie della carolina!che era però decisamente ambigua ed ha fatto agitare i miei genitori…
    e
    mi spiace di dovertelo dire
    ma credo che ti sarà abbastanza difficile fare una foto ad un dodo….vivo.

  3. AH!
    quanti tappeti hai comprato?
    hai bevuto il tè verde? è la cosa più buona che io mi ricordi del marocco-tanto è vero che ne portai una mezzachilata a casa , e non ti dico le occhiatacce di sudato panico dei tizi in fila con me quando mi tenevo in mano sta roba alla dogana di Tangeri…

  4. infine-bugiardo!
    i marocchini non sono meno bravi di te a contrattare-semplicemente TU sei un marocchino abile a contrattare…

  5. se avessi letto la noticina in fondo non avresti avuto bisogno di dirmi che ho generalizzato: l’avevo già detto io.
    Comunque: innanzitutto io parlavo del marocco a sud di marrakech, non di casablanca, tangeri, fes o il nord in generale; in secondo luogo loro di “prospettive” secondo me ce n’hanno, basti pensare che nascono città come funghi e che quest’anno hanno avuto un overbooking (troppe prenotazioni in alberghi, residence, etc.) del 150% e stanno lavorando per accogliere 3 volte tanto di turisti nel 2010.

    “ma i problemi esistono ovunque.” questa sì che è una bella frase carica di significati!

  6. Non ho comprato nessun tappeto perchè quelli buoni costano, mentre le cianfrusaglie che scoloriscono quando ci starnuti sopra le ho lasciate ai turisti meno accorti.
    Ho bevuto un sacco di thè verde e ne ho comprato 3 sacchetti. Ma il mio acquisto di cui vado più fiero è un bel pugnale tuareg il cui manico è ricoperto da pelle di serpente e pelle di dromedario.

  7. mmm con cotesto pugnale potresti ucciderci un dodo!

  8. Pingback: 4692fa5672

  9. Liguria: Seborga, e’ Iolanda di Ventimiglia Ultima Discendente Del Conte Guido Lascarais (3)

    ADN Kronos – Sab 25 Mar

    (Pubblicità)
    (Adnkronos) – Ma perche’ i Ventimiglia italiani di Sicilia non si avvalsero della revoca della donazione di Seborga ai Monaci Benedettini? Perche’ i Ventimiglia di Sicilia , da cui discende il principe Alduino, non erano i diretti discendenti del donatore Conte Guido, ma semplicemente suoi familiari . Per questo motivo il principe Alduino di Ventimiglia, per reclamare Seborga, non poteva prescindere dall’avallo della principessa Yasmin Von Hohenstaufen, diretta discendente non solo di Guido Ventimiglia Lascaris ma anche di Federico II, re di Gerusalemme.

    (Sil/Zn/Adnkronos)

    I REALI DI SEBORGA VARANO UN NUOVO RINASCIMENTO

    Adnkronos) – Trattasi naturalmente di una proposta che unisce il recupero di antichissime tradizioni alle piu’ moderne sinergie in campo ambientale; tra i punti contenuti nel programma, di cui la principessa madre Yasmin von Hohenstaufen, docente universitaria, giornalista alla Stampa di Torino e dell’Economico, per 20 anni general manager e presidente della multinazionale Reader’s Digest, si fa promotrice: la rivalutazione del ‘de arte venandi cum avibus’, praticamente la celeberrima ‘falconeria’, l’arte di cacciare con il Falcone, di cui Federico II era maestro insuperato; la selezione dell’avita razza dei cavalli di Seborga; il gemellaggio con tutti i siti benedettini cistercensi della Bretagne, Pirenei, Provenza e dell’Europa .

    LIGURIA: SEBORGA, E’ IOLANDA DI VENTIMIGLIA L’ULTIMA DISCENDENTE DEL CONTE GUIDO LASCARIS

    25/03/2006 18:59

    Seborga, 25 mar. – (Adnkronos) – Il gran segreto di Seborga spiegato dagli storici della Fondazione Federico II di Edimburgo in una conferenza stampa a Saint-Genis. Secondo la Fondazione, l’ultima discendente del Conte Guido Lascaris di Ventimiglia sarebbe Jolanda Ventimiglia Jagelloni, antenata della principessa Kathrin Von Hohenstaufen, che sposo’ William Avril de Burey Anjou, discendente di Federico II ed Isabella d’Inghilterra. La conferma di tale discendenza viene dalle tavole Genealogiche dei monaci Benedettini, negli armoriali di Bretagne e dell’aristocrazia polacca.

    Vieppiu’ il parere costituzionale vincolante dell’Aja , confermato dal Ministero dei Beni architettonici italiano, afferma che Seborga non e’ stato trascritta quale demanio italiano, in quanto risultava bene dinastico , quindi privato , della Principessa Jolanda Ventimiglia, discendente ed erede legittima del Conte Guido Ventimiglia. Jolanda sposo’ Guillelme Avril de Burey Anjou osssia der Veibil Buren Hohenstaufen Plantagenet (vedi armoriali Cappella avril de Saint Genis di Federico VI, figlio di Federico II ed Isabel d’Anjou von England -die Zeit der Staufer- che e’ l’ultimo imperatore e Re di Sicilia, Italia, Gerusalemme, Arles, Borgogna, Germania,dopo Corradino, secondo i protocolli di Worms, stabiliti da Federico II che redasse i preamboli testamentari, quale premessa al Testamento).Anche se Jolanda non avesse sposato un Hohenstaufen , ugualmente il feudo di Seborga sarebbe tornato ai legittimi imperatori e Re di Gerusalemme, in quanto eredi con diritto di prelazione. Inoltre la donazione del Conte Guido Ventimiglia era condizionato dal considerare il feudo parte integrante della Chiesa che avrebbe dovuto ospitare e venerare , a cura dei monaci, le salme di tutti i discendenti, cosa che i monaci hanno disatteso.La donazione pertanto e’ nulla e nulla possono le autorita’ ecclesiali rivendicare, anche perche’ la successiva congiunzione tra gli Hohenstaufen ed i discendenti di Costantino, i Puoti Comneno di Poti (Trebisonda), attraverso Costanza e Gallia Placidia , ridicolizza la stessa falsa donazione di Costantino.Vieppiu’ che i collaterali di Guido Ventimiglia, ossia l’ultimo erede Principe Alduino di Ventimiglia , cugino della Principessa, attraverso Emma Hohenstaufen e i Lascaris, ramo cadetto dei Comneno Puoti e’ cointeressato in via subordinata all’asse ereditario. Ne discende che tutte le iniziative di certo Giorgio Carbone sono mere manifestazioni di folklore locale, perseguibili penalmente, anche alla luce della donazione della principessa Yasmin al Presiedente Napolitano.

  10. fantastico. Se questa era un a gara con 4692fa5672
    per chi è più assurdo e c’entra di meno con questo post, beh, hai vinto.

  11. Ma chi sei? Di cosa stai parlando? Guarda che volendo c’è un post su seborga in cui puoi copiare&incollare sta pappardella inconcludente (dico inconcludente perchè mi sembrava poco interessante e non l’ho letta, ma sono sicuro che ankou lo farà)

  12. confermo che la ho letta

    DELIRIO!!!

  13. aspe
    ho ricostruito come è andata:

    questo cretino ha cercato
    “Sacro regno di seborga”
    e noi siamo in seconda pagina di google con questo risultato, nel post su seborga.
    Però se lo schiacci, chissà perchè ti collega ad una pagina Random,
    che nel caso del nostro amico è stata questa.
    Posso immaginare il seguito:
    Con caparbia stupidità
    non ha letto nemmeno il TITOLO
    E’ andato in fondo ed ha postato questo delirio

    Grande!

    Visto che abito vicino a seborga questo pomeriggio ci vado con una pistola giocattolo, la conquisto e passo a fil di pistola giocattolo tutti i suoi abitanti per essere sicuro di aver beccato questo qui.

    ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...